In evidenza

  • condividi
  • |
  • |

28 maggio 2021

T'accompagno

La scuola si sta avviando verso la conclusione dell’anno scolastico, è il momento di fare un bilancio delle attività sul trasporto pubblico messe in campo dalla Provincia di Lucca con il contributo della Regione Toscana e iniziare a pianificare i servizi in vista di settembre, in modo da continuare ad offrire un’alternativa sostenibile e sicura agli spostamenti di studenti e insegnanti.
Le incertezze legate alla pandemia da Covid-19 non permettono sicuramente una programmazione precisa e puntale come negli anni passati, ma gli uffici della Provincia stanno già lavorando – e lavoreranno anche nei mesi prossimi – per realizzare un servizio in sicurezza e che risponda quanto più possibile alle esigenze di chi deve prendere i mezzi pubblici.
«Se la pandemia ci ha insegnato qualcosa – commenta il presidente della Provincia, Luca Menesini – è che, come istituzioni, è necessario essere molto rapidi nell’intercettare le reali necessità della cittadinanza e dare risposte concrete a quelli che sono i problemi che emergono. La campagna di comunicazione promossa dalla Provincia e realizzata dall’agenzia Corilla nell’ambito del progetto regionale ‘Ti accompagno’, ha proprio lo scopo di potenziare il dialogo con gli utenti dei mezzi pubblici, così da focalizzare eventuali problematiche da loro segnalate e porvi rimedio nel tempo più breve possibile, grazie a volantini sui bus che per mezzo della scansione del QRCode permettono di fare segnalazioni dirette all’ufficio provinciale. Al tempo stesso, l’esperienza di quest’anno ci ha fatto comprendere ancora meglio come sia importante la collaborazione tra tutti gli attori di un determinato ambito: per questa ragione intendo ringraziare la Prefettura di Lucca, la Regione Toscana e CTT NORD he si sono impegnati, affinché le varie criticità emerse trovassero sempre rapida soluzione. Forti di questa esperienza, grazie anche alla campagna informativa, possiamo tranquillamente dire che ci stiamo preparando al meglio per essere pronti per la ripartenza a settembre».
I numeri che arrivano dall’Ufficio trasporti della Provincia parlano di un lavoro attento e capillare di monitoraggio delle singole corse: grazie ai tutor, infatti, dal mese di gennaio sono state monitorate oltre 4mila 500 corse, dove sono stati censiti oltre 33mila viaggiatori su 140mila posti disponibili sui mezzi oggetto del monitoraggio.
Dalla ripartenza delle lezioni in presenza di aprile, inoltre, gli autobus aggiunti ai servizi esistenti sono stati 31, ai quali si sommavano 4 bus ‘jolly’, da impiegare laddove vi fosse stato bisogno di un rapido raddoppio delle corse: proprio questi, infatti, hanno permesso di risolvere criticità provenienti sia dalle rilevazioni dei tutor, sia dalle richieste delle scuole, come nei casi di Barga e Porcari, risolte nel corso della stessa giornata in cui sono state segnalate. 
Ad oggi, alla luce dei monitoraggi che evidenziano una minor domanda di mobilità, in un’ottica di ottimizzazione delle risorse e dei percorsi, sono in servizio 23 autobus ‘bis’ che circolano sulle tratte maggiormente affollate.
Per tutto l’anno scolastico, grazie anche all’utilizzo degli Autobus NCC (noleggio con conducente) è stato possibile mantenere un livello di servizio adeguato alla domanda che varia anche in modo sostanziale, a seconda dei giorni in presenza nei vari istituti.
Il periodo più impegnativo è sicuramente stato quello che ha visto l’istituzione di zone rosse a macchia di leopardo nel nostro territorio provinciale: questo, infatti, ha reso abbastanza complesso organizzare un servizio di trasporto pubblico efficace, ma, nonostante le difficoltà, non si sono evidenziate particolari criticità.
Fondamentale è stata la figura del tutor, che resterà in attività fino alla fine delle lezioni, così come molto utile si è rivelato il modulo per le segnalazioni, nuovo strumento messo a disposizione dalla Provincia in questo anno scolastico, che, di fatto, le ha ‘canalizzate’, in modo che venissero verificate prontamente.
All’interno della campagna di comunicazione è stato anche ideato un video che racchiude le attività svolte in questo anno scolastico e ricorda agli utenti il corretto uso del mezzo pubblico quale soluzione sicura e soste.